Capriccio italiano per flauto e arpa

Direzione artistica

Mario Carbotta, flauto e Paola Perrucci, arpa

Sotto il titolo di “Capriccio italiano”, il titolato duo costituito dal flautista Mario Carbotta e dall’arpista Paola Perrucci, ha raccolto autori d’epoche diverse rappresentando, con esempi brillanti, l’eccellenza della tradizione nazionale in uno dei settori cameristici più raffinati ed esclusivi. Se nell’Italia dell’Ottocento fu l’opera a prevalere nel gusto del pubblico e nel fare dei compositori, ecco che di questa inclinazione risentono anche lavori strumentali come la vivace Sonata di Donizetti e come l’Introduzione e Tema con Variazioni di Gioachino Rossini, pagina scritta probabilmente nel secondo decennio del secolo, adottando come spunto generatore il celebre motivo “Di tanti palpiti” tratto dal melodramma “Tancredi” presentato a Venezia nel 1813. Il senso dell’intrattenimento guida pure una rarità come il Notturno di Giovanni Toja, pubblicato a Milano nel 1830, anch’esso aperto all’utilizzo della variazione come tecnica decorativa e spunto bravuristico. D’epoca moderna invece è la singolare e luminosa Sonata di Nino Rota, che in questo lavoro del 1937 esibisce il suo stile ricercato: “Voce d’un Ravel italiano, arcaico, intimissimo”, ebbe a commentare Gianandrea Gavazzeni con lucida sensibilità. Mentre ai giorni nostri appartiene l’opera di Salvatore Sciarrino: “Fauno che fischia ad un merlo”, ispirata ad un dipinto di Böcklin data 1980 e si inserisce in una serie di prove nelle quali la smaterializzazione del suono, il suo frammentarsi in echi e presenze misteriose, ed in lucenti improvvise apparizioni, divengono tratti ricorrenti, caratteristici d’una fantasiosità sfuggente

G. Rossini (1792 - 1868)
Introduzione e variazioni sul tema "di tanti palpiti"
G. Donizetti (1797 - 1848)
Sonata
1. Largo
2. Allegro
G. Toja (sec. XIX)
Notturno op. 9
M. Perrucci (1934 - 2016)
Aiperon
S. Sciarrino (1947 viv.)
Fauno che fischia a un Merlo
N. Rota (1911 - 1979)
Sonata
1. Allegro molto moderato
2. Andante sostenuto
3. Allegro festoso

Madonna della Vittoria - 22 settembre 2017, 20.45

Press enter to search